Tutto Bachil 12 agosto nella chiesa di Viggiona

Pubblicato il: 21 luglio 2020
Date evento: 12/08/2020
Spazio Espositivo: TRAREGO VIGGIONA - Museo Tattile di Scienze Naturali

PER LA RASSEGNA VERBANO BAROCCO

TUTTO BACH con la fisarmonica di Giorgio Della Role

Mercoledì 12 agosto ore 21

Chiesa “nuova” di San Maurizio, Viggiona

La stagione culturale “Verbano Barocco” della Rete Museale Alto Verbano, che gode del sostegno dell’Unione del Lago Maggiore e della Fondazione Comunitaria VCO, ed è legata alla grande iniziativa regionale “Piemonte Barocco”, propone un nuovo appuntamento dal vivo “Tutto Bach” nell’imponente chiesa seicentesca di San Maurizio a Viggiona, che ospiterà il fisarmonicista Giorgio Della Role, un grande interprete della musica barocca con uno strumento, la fisarmonica appunto, atipico per questo genere, a cui Della Role lo ha saputo adattare con uno studio che dura da anni e con risultati straordinari.

Le esecuzioni musicali saranno intervallate dalle note dello storico dell’arte Stefano Martinella sulle testimonianze d’arte barocca custodite nella chiesa di Viggiona.

L’evento è ad Ingresso libero fino ad esaurimento posti, per cui è obbligatoria la prenotazione SMS 348 7340347 • tel. 0323 840809 • rete@unionelagomaggiore.it

La registrazione dell’evento sarà resa disponibile anche sul canale YouTube della Rete Museale Alto Verbano https://www.youtube.com/channel/UCiFoBLioewwF_tWrORfNGDg e la pagina Facebook @RETEmusealeALTOVerbano.

GIORGIO DELLA ROLE

Docente di fisarmonica presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma, Giorgio Dellarole ha compiuto i suoi studi musicali con Emanuele Spantaconi e con Sergio Scappini e si è perfezionato nell’interpretazione del repertorio antico con Marco Farolfi, Emilia Fadini e Luca Oberti.

Con la sua attività concertistica ha portato la fisarmonica in sedi prestigiose, tenendo concerti in tutta Italia, in Europa (Francia, Germania, Belgio, Svizzera, Austria, Polonia, Svezia, Finlandia, Estonia, Lituania, Romania, Bosnia-Erzegovina, Grecia, Ucraina, Repubblica Ceca, Slovacchia) e in Russia, Cina, Africa e Stati Uniti e registrando per Rai1 e Radio3 (“La stanza della musica” e “Piazza Verdi”), per la African International Television e per emittenti nazionali polacche e greche.

La sua discografia comprende produzioni solistiche e collaborazioni con formazioni cameristiche dal duo al sestetto nell’ambito della musica antica del repertorio contemporaneo e del Tango.

Ha ottenuto premi in concorsi internazionali e si è affermato nelle selezioni dell’A.R.A.M. e della Gioventù Musicale d’Italia.

Ha suonato in prima esecuzione, tra gli altri, brani di Nicola Campogrande e Angelo Gilardino e ha collaborato con musicisti come Michele Andalò, Fiorella Andriani, Luigi Attademo, Francesco Baroni, Bruno Cavallo, Svetlana Fomina, Gabriele Geminiani, Luca Giardini, Kreeta-Maria Kentala, Lorenzo Micheli, Paola Nervi, Alessandro Palmeri, Rocco Parisi, Emanuele Segre, Jani Sunnarborg, Alessandro Tampieri, Imbi Tarum.

Col suo lavoro si propone di valorizzare la fisarmonica nei suoi molteplici aspetti, contribuendo ad emanciparla dall’ambito popolare nel quale è nata.

Negli ultimi anni si è dedicato prevalentemente allo studio del repertorio barocco e classico portando, tra i primi, il suo strumento all’attenzione degli specialisti del genere e diffondendo tra i fisarmonicisti, attraverso seminari e master-class, l’idea di una rigorosa ricerca filologica e stilistica applicata alla musica antica.

Per l’esecuzione del repertorio antico Giorgio Dellarole utilizza una speciale fisarmonica “Scandalli” con il La a 415hz, accordata con il sistema Vallotti.

STEFANO MARTINELLA

Storico dell'arte, ha studiato presso l’Università degli Studi di Milano, dove ha conseguito le lauree triennale e magistrale, il diploma di specializzazione e il dottorato di ricerca, occupandosi perlopiù di tematiche riguardanti il Rinascimento lombardo e in particolare il territorio del Verbano tra Cinque e Seicento, argomenti ai quali ha dedicato saggi e schede di catalogo.

Dal 2015 collabora con il Museo del Paesaggio di Verbania per le attività di conservazione e di studio del patrimonio e ha tenuto lezioni di storia dell'arte presso l'Università della Terza Età di Verbania, Baveno e Cannobio.

L’AMBIENTAZIONE:

La grandiosa chiesa parrocchiale di San Maurizio a Viggiona fu costruita a motivo di un decreto vescovile del 1640 per sostituire la chiesa, oggi detta “Vecchia”, considerata troppo distante dal paese. L’attività edificatoria ebbe inizio nel 1689 per concludersi nel 1697, come si legge sull’architrave di ingresso. La consacrazione avvenne nel 1749. Diversi arredi furono portati dalla chiesa vecchia, quali il tabernacolo, il pulpito ligneo, il Crocifisso ligneo che orna l’omonimo altare, e uno straordinario polittico cinquecentesco di Petrus Renulfus, purtroppo oggetto di un furto sacrilego.

All’interno, oltre ai già citati elementi antichi traslati dalla chiesa vecchia, sono da notare quali opere pregevoli la statua lignea della Madonna del Rosario e l’organo del 1880. Pienamente barocchi sono gli altari laterali realizzati e decorati tra la fine del Seicento e la metà del Settecento e dedicati, sul lato a sinistra dell’altare alla Madonna del Rosario e a Sant’Antonio da Padova, sul lato a destra al Crocifisso con San Carlo e alle Anime Purganti, anche la cappella del Battistero fu approntata in quegli anni.

Immagini

Unione del Lago Maggiore

Unione del Lago Maggiore

Contatti

Sede Legale: Cannobio - c/o Municipio-

Piazza Vittorio Emanuele III, 2

28822 Cannobio (VB)

tel.: 0323-738257

email: servizi@unionelagomaggiore.it

PEC: unionelagomaggiore@mailcertificata.net

P.IVA: 02435550039

C.F.: 93035770036  

Orari degli Uffici

Sede di Cannobio - c/o Municipio - piazza Vittorio Emanuele III, 2 28822  CANNOBIO

Servizi Comunali 0323.738257  

SUE 0323.738258  

Funzioni Montane 0323.738259  

Orario per il pubblico: 

Servizi Amministrativi: martedì e giovedì  10.00 / 12.00

Servizi Tecnici:  martedì e giovedì 10.00 / 12.00

Seguici su